AVEVO TROVATO LAVORO

Dopo un anno che mi ero rimessa a cercare lavoro seriamente, incontro tramite un conoscente, una persona, aveva bisogno  di me, della mia esperienza, di tutto il mio KNOW  HOW   per aprire una start up che sarebbe stata  l’inizio di un franchising mondiale, una cosa grande. Faccio questo lavoro da trent’anni, ho avuto negozi miei a Milano   uno di stagione in toscana  e  ho mandato avanti collaborando col mio capo   per tre anni e mezzo  l’ultimo locale da cui mi sono poi licenziata, (un noto locale Milanese ) insomma diciamo che potevo avere un po’ di  esperienza  per aiutare queste persone ad aprire il loro PRIMO LOCALE  A MILANO

Siamo partiti in quarta, i primi mesi collaboravo facendo consulenza sulla gestione, sugli ordini, abbiamo fatto i colloqui in agenzia  per formare il team , siamo andati a comprare le attrezzature più piccole per il laboratorio, insomma tutto in piena regola, a parte che non c’era ancora un contratto ne un anticipo “consulenza”, ma solo una promessa BONUS sul primo stipendio .

Il luogo dov’era ubicato il posto   mi preoccupava , eravamo in una zona del centro ma un po’  nascosta e non molto ben” frequentata.” Una bella sfida per me, mi piacciono le aperture mi piace conquistarmi la fiducia della clientela,  faccio il mio lavoro  veramente con passione, amo la gente e mi piace farla stare bene.

 Apertura inizio di Agosto, non c’era un anima, i primi clienti furono dei miei ex clienti di Cadorna, tanta emozione,  l’unica veramente di tutta questa avventura……..

 Ero la “responsabile  del locale,  nulla però lo faceva intendere, la divisa molto anonima, uguale a quella  degli altri collaboratori,   sembrava una divisa da   fast food ,(nulla da togliere ai fast food ma in questo caso era veramente poco azzeccata la scelta)   non  di un locale gourmet  come si definivano loro, che amarezza,   non mi sembrava   l’abbigliamento degno di una responsabile della mia età per rappresentare un locale che doveva avere  una certa eleganza…Comunque a parte alcune cose che non condividevo, già dopo una quindicina di giorni, l’aria interna cominciava a cambiare, uno dei miei titolari mi accusava di non portare avanti bene il mio lavoro, di non saper  fare neanche dei semplici  ordini, mi ha urlato in faccia di fronte al personale  mi diceva che il mio collega (col mio stesso ruolo) gli mandava foto delle mie produzioni venute male, io non capivo, non c’erano state  produzioni  venute cosi male!!!!!! Cosa stava succedendo???   Sono cresciuta e mi sono fatta una grande esperienza nell’ambito della panificazione, della cucina, dei lieviti e  delle cotture, ho imparato molto sulla comunicazione, sulla vendita    uno dei miei soci era lo chef del ristorante   LOUISIANA in Brera , mio padre aveva una ditta di tortillas messicane, ho conosciuto ristoranti, locali  tra i più famosi di Milano, persone che mi hanno insegnato tanto, mi hanno dato consigli  fondamentali  e   ancora  oggi  li  ringrazio ,  sono entrata in questo mondo a quindici anni  e questa persona si permette di offendermi sul mio operato senza darmi prova ??? NO, NON LO ACCETTO!!!  Non voglio sembrare  presuntuosa, ma so fare molto bene il mio lavoro, sono partita dalla gavetta, aprivo il negozio alle sette del mattino e spazzavo  fuori, facevo le consegne a domicilio senza prendere una lira e le mance le dovevo dare in casa, non ho mai percepito uno stipendio fino a che ho lavorato con mio padre, a  ventiquattro anni  mi sono aperta il mio primo negozio   e sono fiera di tutto ciò che ho fatto. Poi ad un certo punto arriva una persona che ha imparato a fare un buon prodotto ma non ha ancora l’esperienza necessaria per mandare avanti un’attività, che non si sa comportare ne confrontare coi dipendenti , che non conosce nulla dell’ambiente e si permette  di offendermi  come se fossi  l’essere   più malvagio di questo mondo, C’è un limite a tutto!!!!!!    Dopo un mese dall’apertura e solo due  di assunzione, arriva il licenziamento  in tronco senza una vera ragione,(due giorni prima però mi hanno mandata in giro per negozi a fare volantinaggio)   ANTIPATIA?  Si  forse, lo accetto, ma non posso accettare in silenzio  che degli incompetenti  rubino (si perché non ho visto un soldo per tre mesi)   tutto il mio” KNOW HOW “ come dicevano loro , sapendo la mia età, approfittandosi della mia disponibilità!!!   No, questa volta sono arrabbiata, basta  con  questi  comportamenti  meschini e ignoranti,    ho imparato a parlare e a farmi rispettare. Purtroppo non è un post molto natalizio,  ma io parlo di cose che succedono ogni giorno a migliaia di persone, a  volte si ride e altre volte ci si arrabbia,  per questo  condivido, non  bisogna mai sentirsi soli o avere paura di lottare per i propri valori.

18 pensieri su “AVEVO TROVATO LAVORO

  1. Mi dispiace molto per quello che ti è successo, veramente. Sono cose che fanno male, sopratutto quando provengono da gente che SEMBRA affidabile e poi invece si rivela per quello che è veramente: incapaci e imbecilli (e approfittatori).

    Io due mesi fa circa ho incontrato uno di questi personaggi che mi voleva per creargli un sito web e un programma gestionale per la sua nascente attività. Ovviamente a sue parole tutto meraviglioso e con alti guadagni. Di pagare ovviamente “quando sarà”, ovvero MAI.

    Dato che la puzza di bruciato ho imparato a riconoscerla a distanza, gli ho proposto di darmi un anticipo per il lavoro e di firmare un foglio con la quale si impegnava a rispettare le regole.

    Siccome si è lamentato e non ha voluto fare niente di tutto questo, l’ho mandato a quel paese senza pensarci due volte.

    Mi piace

    1. Purtroppo all’alba dei miei 44 anni l ho capito! Si lo so la prossima volta farò anche io così anticipo e proposta scritta.
      Su ma cque ora mi daranno ciò che mi spetta, pensavo solo di aver trovato un lavoro… ma guarda ho imparato molto e ho capito come muovermi e cosa preferisco fare per il futuro! Grazie per esserci sempre!

      Liked by 1 persona

      1. Purtroppo al giorno d’oggi bisogna tutelarsi in ogni modo altrimenti si corre il rischio di solenni fregature.

        Ti auguro un grosso in bocca al lupo e ti abbraccio forte 🤗

        Mi piace

  2. E’ orribile quello che accade nel mondo del lavoro: lo sfruttamento è sempre esistito, non devo certo esser io a scoprirlo, ma oggi questo atteggiamento è supportato dalle norme, dalle leggi che consentono comportamenti che saranno pure legali, ma, ahimè, nulla hanno a che vedere col senso di umano rispetto che si deve a chiunque, a prescindere dalle capacità o dalle esperienza sviluppate nel tempo.
    Non demordere.

    Mi piace

    1. Ciao caro!!! No no non demorde e cque almeno economicamente mi daranno ciò che devono.
      Io pubblico e condivdio perché è giusto che si sappiano certe cose e anche perché magari a qualcun altro potrebbe succedere la stessa cosa e così nn sentirsi solo.

      Mi piace

  3. Un bell’articolo davvero e (se me lo permetti) io ribloggo subito anche da oltre confine. La maggior parte delle persone che mi segue, siete Voi e ne vado fiera alla faccia mia. Sono triste e amareggiata quando mi capita di leggere questi testi di esperienze vissute. Mi dispiace e soffro con Voi. Non ritengo anormale però il comportamento di certe persone, e meno male. La norma che detta la normalità, è la stupida massa ed è tanta… troppa direi per i miei gusti. Sono anormale? Ottima cosa! Vado fiera anche per questo alla faccia dei miei connazionali che, leggendo i miei messaggi e commenti, mi criticano e spesse volte mi colgono a tal punto da farmi leggermente innervosire. Questo è solo perché mi ritengono diversa in tutte le occasioni, oltre che in una mia personale ambiguità e, non mancando nemmeno i miei occhi che cambiano colore quando mi arrabbio, accade il “troppo” anche tra le mie colleghe o colleghi (più che altro tra noi donne). Me ne frego e rimango Sabrina e Sabryna alla faccia loro… questa volta. Grazie e rebloggo con il mio ❤️ per Voi 😟 Sabry

    Liked by 1 persona

    1. Cara grazie, certo che te lo permetto, scrivo proprio per condividere e ti ringrazio molto, io non sono molto tecnologica e non ho ancora capito come si fa a ribloggare…… Andrò a curiosare bene cio che scrivi, anormale???? Che bello! Ben venuta!

      Mi piace

      1. 😀 davvero non lo sai? Se tu leggi un articolo qualsiasi che vuoi condividere nel tuo Blog, dopo aver messo il “mi piace” e Anormalmente (A maiuscola) commentato, tra i vari pulsanti da cliccare, dovresti vedere anche “Reblog” che ti consente la condivisione Anomala dell’articolo anomalo di un perverso blogger che a noi, del tutto fuori di testa, piace 😀 ❤

        Mi piace

      2. hahaha no no non era per critica ma ironia sulla “normalità” e “Anormalità” di cui scrivevo stamane e quindi “anomalo” che è solo sinonimo e l’ho usato per essere coerente con il mio commento iniziale 😊😁😁❤️❤️

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...