Alla ricerca della semplicita’

Mah…..

Io faccio parte di quella generazione nata negli  anni 70’ cresciuta nel cortile, (lo avevo già detto) figlia di figli del benessere, “COMPLICATO”  tanti piccoli borghesucci  che facevano gara a chi aveva più capi  firmati nell’armadio.  Facevo parte anche io di quei gruppi “PURTROPPO” ma  con la differenza che nella mia famiglia i piccoli non avevano alcuna voce in capitolo, ne idee ne pensieri  propri, solo i grandi contavano qualcosa … IO ERO LA PIU’ PICCOLA!!!!!

Non avevo secondo i miei genitori diritto a certi privilegi. In compagnia  ero quella “DIVERSA”, non per il carattere la simpatia o la bellezza, ma perché vestivo solo di cose non originali, copie, falsi.

Da li ho cominciato a crearmi un mio stile, una mia moda,  delle mie idee…. Ai tempi dei paninari, non era facile far valere l’idea che un mio giaccone fosse comunque  bello quanto un Monclear, mi sforzavo di far capire che i miei vestiti erano “ORIGINALI” non perchè di marca ma perchè diversi. “DIFFICILE”.

Fortunatamente avevo delle amiche  intelligenti. Di quei tempi ancora qualcuna ,  con dei sani principi e delle idee proprie, (Cristina, Marzia, Alexia,  amiche che ancora esistono nella mia vita da tanti tanti anni, speciali…….) Crescere con la mia testa diversa in una società che stava cambiando così velocemente e si lanciava nel consumismo non è stato semplice. Ancora oggi che ho 44 anni trovo noioso stare in alcuni posti della “MILANO COOL” mi adatto ma non capisco.

Sono tornate le vans e tutti comprano le vans,  in tv c’è una nuova serie e tutti guardano quella serie,  CHIP, OUTFIT, MOOD, LIVING, MULTITASK, ma come ..zzo parlano!!!!!!

Sono alla ricerca della semplicità, di  amicizie serene, mi capita di vedere persone che fanno fatica a sentirsi a proprio agio, persone che pur di fare bella figura con un accessorio importante, fanno debiti.  Ho conosciuto persone che  vestono con abiti di terza mano pur potendosi permettere molto di più solo per mostrarsi “alternativi”. Ormai siamo ad un punto di non ritorno, un eccesso in tutto, chi in un modo e chi in un’altro.

Milano città  stupenda,Screenshot_2017-06-29-17-34-59-1 nei suoi scorci ancora con quel sapore di ieri………..  Insegno a mia figlia che “DIVERSO” è bello, diverso nel vestirsi,  diverso nel pensare semplice.

La semplicità anche per i nostri figli,  a scuola oggi lo spinner domani un’altra cavolata,  difficile spiegare e far crescere i bimbi con piu’ semplicità io ci provo anche se la mia bimba spesso non capisce, l’unica cosa che mi dice a volte è che sono “STRANA”  .  I bambini di oggi sono sofisticati mi chiedo se non sia pericoloso, ci somigliano troppo, diventano inopportuni, antipatici, crescono  in fretta…Aiutooo!!!!

Ricerchiamo la semplicità…

 

 

 

 

 

 

42 pensieri su “Alla ricerca della semplicita’

      1. Potrei raccontare anch’io di quanta fatica abbia fatto sia da piccolo che da ragazzo per avere una mia identità e non essere “omologato”, anche ai cosiddetti “alternativi” (che di alternativo non hanno proprio un bel niente), di ragionare con la mia testa, di pensarla a modo mio, di vestirmi come più mi piace ecc. ecc.

        Ancora oggi, a 35 anni, mi criticano per certe cose ma sai? Sono felice, il risultato che volevo l’ho raggiunto.

        Un abbraccio.

        Mi piace

  1. Come ti capisco…ma si sa che noi ci capiamo. E’ un periodo in cui le persone tendono ad uniformarsi a modelli esterni perchè hanno perso completamente la loro guida interna, per questo se non hanno tutto ciò che tu hai descritto si trovano spaesati ed in preda ad ansie e fobie… Se pensi con la tua testa la gente ti giudica strano…ma a me piace un sacco perchè mi permette di fare quello che più mi piace e sorridere dell’altrui giudizio. Bella la fotto prospettice fatta dalle colonne di San Lorenzo… 😉 Ciao Vivi!

    Mi piace

    1. Si certo noi ci capiamo….l ho scritto un po’ così ma il senso è arrivato bene! Mamma mia è tutto molto triste e difficile trasmetterlo ad una figlia, vorrei essere meno imponente di quanto lo siano stati i miei, vorrei proprio che capisse quanto è bello essere “normali “.

      Piace a 1 persona

      1. Auguriiiiiiiiii🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂🎂

        Mi piace

      1. Ottima idea! E mi fa molto piacere che tu non ci abbia abbandonati: il tuo talento come blogger (e come commentatrice) non deve andare sprecato.
        Ti ringrazio per la risposta, e soprattutto per i tanti commenti che hai lasciato sul mio blog: sei una risorsa preziosa per i piacevolissimi dibattiti che nascono quando pubblico un nuovo post. 🙂

        Mi piace

      2. Sono quasi certo che tu abbia commentato i miei post in passato, anche se non ricordo con precisione quali. Se invece la memoria mi inganna, chiedo venia per la gaffe! 🙂

        Mi piace

      3. Anch’io sto esplorando il tuo blog, e ho trovato conferma del fatto che quello che scrivi mi piace davvero tanto. Non a caso sono appena diventato un tuo follower! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...