Ma come lavoriamo?

Ok lo so, non sto dicendo nulla di nuovo, ma quanta incompetenza c’è in giro? Nei negozi , soprattutto i franchising, personale poco competente e poco disponibile oppure competente ma senza voglia …Partiamo dal principio, vengono fatti dei corsi di formazione per il personale ? Vengono avvertiti che stare a contatto con il cliente è un lavoro duro? Che bisogna sorridere e cercare di far sentire il cliente a proprio agio sempre? Vengono dati dei bonus? Degli incentivi? Vengono pagate le percentuali per ciò che si vende? Ma cosa ti aspetti da un personale che normalmente è sottopagato, sfruttato e che ha paura di parlare per non perdere il lavoro?!!!! Da una parte lo capisco, non hanno voglia, fanno troppo spesso orari pesanti, sei giorni su sette, si lavora durante le feste, si lavora la domenica, non si viene ascoltati, il capo non c’è quasi mai, c’è quel poveraccio del RESPONSABILE (sfigato) che si prende tutte le rogne….. Ho 43 anni e ciò che vedo non mi piace, stiamo precipitando, io mi sono licenziata per mettere fine ad uno di questi giochi, non mi vanto, ma se ogni tanto qualcuno cominciasse a dire di no forse qualcosa comincerebbe a cambiare. Tutti abbiamo fatto la gavetta chi ha iniziato prima ,chi ha iniziato dopo, ma a 43 anni ti aspetti un po’ di rispetto.
Tornando al personale che non ha voglia, a volte capisco loro per come vengono trattati, non è un buon momento per nessuno….. MA QUALCOSA DOVRà CAMBIARE! Oppure semplicemente dovremmo cambiare noi…… Io ci sto provando, VOI?

3 pensieri su “Ma come lavoriamo?

  1. Hai ragione; la carenza di posti di lavoro ha prodotto un livellamento verso il basso delle specifiche competenze professionali. Ti racconto un episodio vero, accaduto qualche mese in un negozio.
    Avevo un paio d’ore libere tra me ed un treno e, andato in un negozio, cerco una camicia; chiedo ad una commessa una camicia 40 e lei risponde:”M L o XL?”. Le dico 40 come taglia, ma lei non capisce. Ecco, questo è un semplice esempio.

    Mi piace

      1. L’educazione prescinde dall’età, anche se, andando avanti, si diventa più esigenti. Sì, concordo sul calore dei piccoli negozi, di quelli che, quando entri, non sei solo un numero.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...